Blog

#tees

Love Blooms

Se tardi a trovarmi, insisti.
Se non ci sono in nessun posto,
cerca in un altro, perchè io sono
seduto da qualche parte,
ad aspettare te...
e se non mi trovi piú, in fondo ai tuoi occhi,
allora vuol dire che sono dentro di te.

Effetti collaterali!

“…ma, perché io sono la regina dei “ma” , se mai vi capitasse di uscire con questa fantastica pelliccia rosa, che più rosa non c’è e un uomo standard vi dicesse dopo avervi dato un’occhiata dubbiosa: ma è rosa!? Beh in quel caso il Ma Va? suonerebbe veramente perfetto!”

Vi avevo lasciate così poco tempo fa nel post Ma Va? e ora ho troppa voglia di ridere con voi. Insomma vi avevo incitate a fregarvene del “forse è decisamente too much” e di seguire il mio motto #beyourself! Ma quando vi punzecchio a fare queste cose mica lo faccio a caso… eh no! Sarebbe troppo facile e così… beh così io la pelliccia rosa l’ho presa e indossata e sono qui a raccontarvi gli effetti collaterali del #beyourself!

Prima uscita tra amici. Lo sguardo dei due amici appartenenti al genere maschile è riassumibile in un: “che caxxo si è messa” sguardo a cui io ho prontamente risposto con una domanda: “Vi vergognate perché sono tutta rosa?” NO ANSWER!

#faibeisogni

Un sogno non si può rifare!

Per quanto ci si imponga di non dare peso a certe situazioni, comportamenti e ancor peggio a persone che si incrociano c’è sempre un momento in cui la nostra ragione collassa e fa riemergere quel “non peso” quotidiano e questo momento si chiama sogno. C’è un autore, a tutti noto, che in uno dei suoi romanzi ha scritto “quando ti manca una persona il momento peggiore della giornata è quello in cui ti tocca sognare”. Forse Bisotti sostiene che la mancanza di una persona si fa più viva e pungente quando non abbiamo il controllo dei nostri pensieri… forse… ma forse è anche bello che questa mancanza si riempia in un sogno perché anche se per poco non c’è spazio, non c’è distanza, non c’è tempo, non c’è controllo, non c’è regola e, incubi a parte, dentro quel sogno ci sei dentro e stai “vivendo” pur se sognando. Il problema è che un sogno non si può rifare.

Boxy Bag

Pimpulu Pampulu Parimpampum!

Avete mai provato a pensare a quale sia il nascondiglio migliore al mondo? Immagino di no… o meglio, immagino non sia una domanda che capita a tutti di farsi o forse anche sì! Accadrà anche a voi no di desiderare di non essere connessa sempre perennemente con l’universo, essere sempre raggiungibile, rintracciabile e allora in quel momento vorresti tirare fuori la bacchetta magica:

pimpulu pampulu parimpampum!

Sono dentro la borsa di una donna!