Aprile, 2010

Elio Fiorucci

 Elio Fiorucci e gli anni Settanta Elio Fiorucci e il fioruccismo. All'eclettico stilista e designer milanese, che ha rivoluzionato il modo di vestire e di arredare, portando in Italia e rielaborando gli stili emergenti della Swinging London e della New York di Keith Haring e Jean Michel Basquiat, la grande mostra sugli anni '70 che si inaugura il 27 ottobre alla Triennale di Milano ha dedicato un'intera sezione.La biografia di Fiorucci è del resto una delle più significative degli ultimi trent'anni nei campi della moda, dell'arredamento e del design. Il fioruccismo racchiude tutte queste attitudini, diventando un modo allegro e originale di guardare alla vita, con curiosità e apertura mentale. Un approccio artistico che si è intrecciato con quello di Andy Warhol, Keith Haring, Jean Paul Gaultier, Madonna e tanti altri, producendo abiti ma anche decine di oggetti di uso comune, reinterpretati come oggetti d'arte, secondo la lezione della Pop Art.