Gli strascichi del vizio...

Mer, 25/04/2018 - 18:17
universo

C’è una frase che ho sempre sentito dire e che ho sempre considerato una di quelle cose che somministri come un analgesico che all’improvviso non mi sento più di considerare banale. Ora, non ricordo le esatte parole ma il senso più o meno è che l’universo ti sottopone sempre lo stesso problema fin tanto che non lo risolvi. Quando un concetto del genere ti viene srotolato così come una cosa banale tu… beh tu inizi a pensare che se l’universo si accanisce così con te è solo questione di sfiga o, in alternativa, che sia il tuo comportamento sapientemente iterato come abitudine a portarti dentro lo stesso vortice. Bisognerebbe essere in grado di correggere determinati nostri comportamenti se vogliamo interrompere un circolo vizioso… ma i vizi, si sa, sono quelle cose illegali che ti rendono la vita migliore, almeno in apparenza, o per qualche minuto o anche di più. Però poi ci sono gli strascichi del vizio e quelli ti fanno veramente sentire di merda. Lo sapevi già! Chiedi anche conferma al tuo dubbio ma indipendentemente dal misero tentativo di depistaggio tu lo sapevi già e a quel punto non puoi far altro che dirti che sei stata un po’ caxxona! Perché… perché se ti comperi un paio di scarpe che già ti fanno un male da morire non è che utilizzandole per tanti giorni di fila riuscirai nel tuo intento di addomesticarle. Non ci vuole un genio: avrai i piedi pieni di vesciche e non potrai nemmeno lamentarti. Ed è inutile poi aspettare che il piede guarisca per rinfilarsi lo stesso dolore. Puoi anche aspettare un anno o di più ma la tua pelle avrà memoria di cos’è stato a farti male. Ci sono scarpe e scarpe, ci sono quelle che fanno male solo a te e che altre donne, invece, riescono a portare con disinvoltura; ci sono quelle brutte e tremendamente comode che ti rifiuti di considerare ma che, ahimè, alcune donne portano in scioltezza e ci sono poi le tue… la scarpa perfetta per te esiste e non ti delude mai se non quando dovrai cambiarla!